Differenziata e riciclo del polistirolo

Il polistirene, generalmente chiamato polistirolo, è uno dei materiali più utilizzati nel settore alimentare, edilizio ed agricolo.

Grazie al clorofluorocarburo, da cui è composto, e alle sue caratteristiche chimiche, ha infatti ottime capacità termoisolanti e di durevolezza, che lo rendono ideale per la conservazione di cibo e alimenti, e per l’impiego nel campo dell’edilizia.

Anche se la materia prima per generare il polistirolo è il petrolio, materiale non proprio ecologico, può essere riciclato o addirittura utilizzato per produrre energia, secondo una ricerca dell’Iowa State University, che sta studiando il modo di trasformarlo in miscela di biodiesel.

Come viene riciclato il polistirolo?
Ma ciò che ci interessa è il modo in cui il polistirolo viene riciclato. Dopo l’utilizzo, il polistirene è riciclabile e riutilizzabile al 100%, ed esistono diversi modo per ridargli vita, sia sotto forma di espanso, che  di estruso.

Dopo un processo di lavaggio ad alte temperature, che permette la sua completa sterilizzazione, il polistirene espanso riciclato viene riutilizzato nella produzione di nuovi imballaggi, la produzione di cemento leggero, come materiale isolante e di imbottitura per le coperture delle abitazioni, e in agricoltura per le seminiere e i portavasi.

Il polistirene estruso, invece, dopo vari processi di trituramento, compattamento ed estrusione, costituisce un materiale riutilizzabile in molteplici applicazioni di prodotti plastici (contenitori in plastica, apparecchi fotografici uso e getta, appendi abiti). Il polistirene estruso, se gassificato, può essere utilizzato per produrre del nuovo polistirene.

Come possiamo contribuire al riciclo del polistirolo?
In molte città italiane dove la raccolta differenziata funziona in modo corretto, i cittadini vengono informati su come differenziare i rifiuti. Solitamente il polistirolo in tutte le sue varie forme viene differenziato nelle campane che raccolgono la plastica, dato che è un suo sotto-prodotto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>